Per il Fai di Bari si apre Palazzo Altamura e il Giardino del Vescovo

Per il Fai di Bari si apre Palazzo Altamura e il Giardino del Vescovo

Una passeggiata culturale organizzata dalla delegazione Fai di Bari nella “Città bianca” con alcune esclusive

OSTUNI - Una interessante e speciale passeggiata culturale tra le bellezze storiche ed architettoniche di Ostuni, la nota “Città bianca”, è stata programmata dalla delegazione Fai di Bari, guidata da Rossella Ressa, per il prossimo 20 maggio. Ricco il programma delle visite in luoghi anche solitamente chiusi al pubblico come la dimora di Giorgio e Isabella Altamura che l’apriranno per l’occasione mostrando gli arredi originali dell’antico palazzo, noto appunto come Palazzo Altamura rimasto immutato nel tempo e risalente al XIX secolo.

Si proseguirà con il complesso di San Francesco, un tempo dei padri Francescani Conventuali e dal 1887 sede del Palazzo di Città. Costruito nel 1304, fu ampliato e trasformato nel1864 in residenza municipale con il rifacimento della facciata, ora splendida e imponente in stile neoclassico progettata nel 1861 dall'architetto Ferdinando Ayroldi. La passeggiata culturale proseguirà nel Museo Diocesano, già Palazzo dell’Episcopio, che custodisce uno straordinario capolavoro il Crocifisso Anatomico, rarissimo esempio di scultura in cera databile fine Seicento e del suggestivo Giardino del Vescovo con vista mozzafiato su Ostuni, aperto anche questo eccezionalmente per gli Amici del Fai.


>


Infine per concludere il variegato itinerario, la visita al Museo di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale” che conserva i resti di “Delia la mamma più antica del Mondo” scoperta 27 anni fa dal paletnologo Donato Coppola il 24 ottobre 1991. Ad accompagnare gli speciali turisti ci sarà Vittorio Carparelli assessore alle Politiche della Cultura di Ostuni. Per informazioni e prenotazioni chiamare Gigi Leonetti al 347.8267071 o Graziana Solofrano al 347.8226472.