In arrivo il Campionato Italiano di Hydrofly

  • In BARI
  • gio 03 Maggio 2018
In arrivo il Campionato Italiano di Hydrofly

Si tratta di una tappa delle prestigiose e spettacolari gare sull’acqua, mentre a Gallipoli ci sarà l’aquabike

POLIGNANO A MARE - Sport acquatici saranno protagonisti di due diversi campionati, per altrettante specialità, a Polignano a mare, a Brindisi ed a Gallipoli. Si tratta dello spettacolare Campionato italiano di Hydrofly Fim con una tappa in programma l’11 ed il 13 maggio prossimi a Polignano, che proseguirà con la gara di Brindisi, dal 29 giugno al 1° luglio 2018. La gara si aggiunge a quella già annunciata dell’Aquabike world championship, prima tappa assoluta, a Gallipoli, dal 25 al 27 maggio 2018.

Nei mesi di maggio, giugno e luglio, dunque, la Puglia sarà hub della motonautica internazionale con due attesissime competizioni sportive. Si inizia da Polignano a Mare, con i campioni di Hydrofly pronti a contendersi il titolo nazionale con straordinarie evoluzioni sulle acque cristalline di Polignano quasi a superare le altissime coste che cadono a strapiombo sul mare. L’appuntamento è per l’11 maggio a Lama Monachile, tra gli scenari più magici e pittoreschi e già famoso teatro per i tuffi Red Bull (in programma a settembre 2018 per la tappa finale del titolo mondiale dei tuffi dalle grandi altezze). L’evento, affidato dalla Fim a Befree asd presieduta da Alessandro De Giorgi, acquista una connotazione davvero unica che regala finalmente dignità ad uno sport sempre più apprezzato. Se fino allo scorso anno il campionato italiano di Hydrofly era inserito all’interno del Campionato di Aquabike e vedeva la presenza di pochi partecipanti, per il primo anno diventa protagonista di una tappa esclusiva, e di un convegno che aprirà l’evento sportivo dal titolo “Hydrofly Story and Development”, per parlare della nascita, della storia e del suo sviluppo, in calendario alle ore 17 dell’11 maggio al Museo “Pino Pascali”.


>


L’Hydrofly è un’attività acquatica che permette di utilizzare la propulsione prodotta da una moto d’acqua in combinazione con un apparato jet, collegato da un tubo in grado di fornire la pressione necessaria al sostenimento idrodinamico, su cui sono fissate delle scarpette da wake board che, calzate dall’utilizzatore, gli permettono di volare sopra l’acqua ed immergersi esibendosi in figure acrobatiche in condizioni di sicurezza. Un’attività non rischiosa che può essere praticata da maggiorenni, in grado di avvicinare allo sport sia uomini che donne, approvata dal Coni nel 2015 come nuova disciplina sportiva. Per chi volesse avere un’idea di questa particolare disciplina sportiva può guardare il video clip https://www.youtube.com/watch?v=xW08MrnoGz8.

Uno sport che già in passato ha registrato proprio in Puglia grande consenso di pubblico con le due tappe dell’Uim-Aquabike World Championship svolte nel giugno 2017 a Porto Cesareo ed a Vieste. Eventi che sono stati inseriti tra i Grandi Eventi Sportivi della Regione Puglia ed organizzati sempre da Be Free Srl.

Polignano sarà pure il set di una festa parallela alla competizione in acqua che inizierà alle ore 19 dell’11 maggio con un cocktail di benvenuto nelle vie del centro storico e proseguirà con il party organizzato da Racing Show. “Sapori locali, tradizionale accoglienza salentina ed un’offerta turistica di qualità al centro di un evento che coniuga sport e territorio con un connubio vincente”, sottolinea Anna Rita Zonno, presidente Be Free, che ringrazia Vincenzo Iaconianni, presidente Fim, Giorgio Viscione, Presidente Commissione Italiana Moto d'Acqua, il sindaco di Polignano, Domenico Vitto, la consigliera con delega al Turismo, Arianna Liotino e Renèe Tricase, presidente Asd Racing Show. Al termine della competizione, il 13 maggio dalle ore 18, ci saranno le premiazioni, poi Polignano saluterà i riders con una cena di gala e l’Holiday Party, per scatenarsi, stavolta in pista, conoscersi e sfogare l’adrenalina della competizione.

Dopo l’Hydrofly, appuntamento a Gallipoli dal 25 al 27 maggio, per la prima tappa dell'Aquabike world champioship. La città salentina si trasformerà nel tempio internazionale delle moto d’acqua, start di una competizione mondiale che proseguirà con le tappe di Olbia, Nansha (Cina), Shangai, Dubai e la finale di Sharjah. La tappa salentina sancirà l’apertura ufficiale del Campionato del mondo di Aquabike, evento promosso da Uim-Union internationale motonatique in collaborazione con H20 Racing e Federazione italiana motonautica, con una cerimonia particolare. Tre le categorie previste in gara: Runabout Gp1 e Sky Gp1 (maschili) e Sky Gp1 ladies (femminili) e lo spettacolare Freestyle.

Altri articoli interessanti
"Pronti ad ammirare evoluzioni per il campionato mondiale di aquabike"
Oggi la prima notturna con l’hydrofly tra spettacolari evoluzioni