Studenti degli ultimi tre anni di liceo pronti a sfidarsi in latino

  • In LECCE
  • gio 12 Aprile 2018
Studenti degli ultimi tre anni di liceo pronti a sfidarsi in latino

Per il Certamen Latinum Salentinum arriveranno da tutte le scuole d’Italia

CASARANO - Il latino non è affatto una lingua morta’ poiché, insieme con la formazione classica in generale, sollecita lo spirito critico ed il ragionamento, garantisce un bagaglio culturale solido, aiuta a pensare con la propria testa e contribuisce alla crescita etica degli studenti. Fortemente convinta di questo, la la professoressa Tonina Solidoro, docente dell’istituto “Rita Levi Montalcini” di Casarano ha organizzato una speciale competizione nazionale di latino per le eccellenze di tutta Italia.

L’istituto “Montalcini”, nato nel 1996 dall’accorpamento del liceo ginnasio “Dante Alighieri” e dell’istituto Magistrale, è una scuola moderna ed al passo con i tempi, costituita dai principali licei cittadini: classico, linguistico, scienze umane e socio economico, che hanno formato gran parte dei professionisti del territorio.

Dal 13 al 14 aprile prossimi, proprio a Casarano si svolgerà infatti, la nona edizione di Certamen Latinum Salentinum al liceo “Montalcini” di Casarano, a cui parteciperanno studenti da varie regioni italiane per confrontarsi nella gara nazionale di lingua e cultura latina. I partecipanti sono tutti giovani in gamba, provengono dal triennio dei licei classici e scientifici e hanno una media dell’8 e del 10 e considerano il latino una lingua che apre la mente.
La gara prevede due sezioni: una esterna destinata agli studenti dei licei italiani ed una interna riservata agli studenti dell’istituto di Casarano.
La nona edizione di Certamen Latinum Salentinum, patrocinata dalla Provincia di Lecce, dal Comune di Casarano, dall'Università del Salento, dall'Istituto di Culture Mediterranee, dal Lions Club di Casarano, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce, con “La Dante” e con la Scuola Internazionale S. Giovanni Elemosiniere di Casarano, si svolgerà nell'aula magna del liceo classico di Casarano a partire dalle ore 8.30 di domani 13 aprile. Avrà la durata di cinque ore ed alla prova possono partecipare sino ad un massimo di tre alunni per ogni scuola (preferibilmente, uno per ogni anno di corso). La prova consiste nella traduzione di un brano di Cesare (3° anno) e di Cicerone (4° e 5° anno).

Il giorno dopo, al termine della correzione delle traduzioni, si terrà la premiazione dei vincitori, a partire dalle ore 16 e sempre nell’aula magna dell’istituto “Montalcini” di Casarano. Ai primi premiati si aggiungeranno i vincitori del concorso “La scuola secondaria di primo grado verso il Certamen” che ha già visto in gara gli alunni che si sono iscritti al I anno del liceo classico per l’anno scolastico 2018-19.


Articoli più letti