Papa Francesco pregherà per don Tonino Bello

  • In BARI
  • lun 05 Febbraio 2018
Papa Francesco pregherà per don Tonino Bello

In occasione del 25° anniversario dalla morte, sarà anche sulla tomba ad Alessano

MOLFETTA - Papa Francesco, sarà in Puglia non una ma due volte. Dopo la visita del 17 marzo a San Giovanni Rotondo, ai bambini dell’Oncologia pediatrica all’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” e la Santa Messa sul sagrato della chiesa dedicata a San Pio, arriverà a Molfetta il 20 aprile in occasione del 25° anniversario della morte di don Tonino Bello e celebrerà la Santa Messa sulla banchina Seminario. Nella stessa mattinata sarà anche ad Alessano, in Salento.

Il Santo Padre, dunque, arriva finalmente in Puglia in due diverse occasioni, in due giornate diverse, per celebrare due personaggi pugliesi, uno già Santo, padre Pio, l’altro presto visto che la causa di beatificazione è stata avviata nel 2008 e per più di qualcuno ormai in via di conclusione. Per le due città ma per l’intera comunità pugliese e delle regioni confinanti, e tutti i fedeli si tratta di un’occasione unica. Inutile dire che, soprattutto a Molfetta, nel corso o alla fine della celebrazione liturgica si aspettano l’annuncio della proclamazione di Santità per don Tonino Bello, il vescovo di Molfetta morto nel 1993, e che, pur non essendogli attribuiti miracoli, è noto per aver diffuso la parola di Dio, insegnamenti importanti di umiltà, unione e pace tra i popoli. Nei suoi riguardi sono infatti in molti a sperare che venga applicata, così come in altri casi precedenti, la pratica già usata proprio da Papa Francesco, della canonizzazione ‘equipollente’ ovvero nominare Santo un Beato che sia figura di particolar rilevanza ecclesiale per la quale è stato attestato un culto liturgico antico esteso e con ininterrotta fama di santità e prodigi. La visita del Santo Padre arriva in risposta alla richiesta di monsignor Domenico Cornacchia, vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo, che un mese fa ha consegnato una lettera nelle mani del pontefice.

A distanza di un mese dal suo arrivo programmato in Puglia a San Giovanni Rotondo, Papa Francesco ritornerà nella nostra terra e sarà a Molfetta il 20 aprile, dopo aver fatto sosta ad Alessano, in provincia di Lecce, città natale di don Tonino Bello. Non è escluso che il Santo Padre si rechi anche in Arcivescovado dove proprio monsignor Cornacchia ha allestito un piccolo santuario con ricordi di don Tonino Bello ancora oggi richiamato alla memoria ed ammirato anche dai giovani che non lo hanno mai conosciuto personalmente ma attraverso i suoi scritti e le sue parole.

Ad Alessano il pontefice si recherà sulla tomba monumentale di don Tonino Bello, noto come il vescovo ‘costruttore di pace’. Secondo il programma, non ancora ufficiale, l’aereo del Papa arriverà all’aeroporto di Galatina la mattina del 20 aprile, con un elicottero sarà trasferito nel Capo di Leuca dove atterrerà sul piazzale del villaggio di Macurano, non lontano dal cimitero di Alessano dove l’arrivo è previsto intorno alle ore 8.30. Quindi viaggio a ritroso per arrivare a Molfetta intorno alle ore 10 e poter celebrare la Santa Messa alle ore 10.30 sul molo del porto, lo stesso luogo dove furono celebrati i funerali di monsignor Bello, deceduto a seguito di un tumore allo stomaco dieci anni dopo dalla sua nomina a vescovo.

Altri articoli interessanti
“Il Papa visiterà i bambini dell’Oncologia alla Casa Sollievo” (al link http://www.pugliapositiva.it/page.php?id_art=6004&id_cat=11&id_sottocat1=0&id_sottocat2=0&t=il-papa-visiter-i-bambini-dell-oncologia-alla-casa-sollievo)