Carillon umano, artisti circensi e fuochi d’artificio per a Focara

  • In LECCE
  • mer 17 Gennaio 2018
Carillon umano, artisti circensi e fuochi d’artificio per a Focara

L’accensione da parte del primo cittadino Greco con il baby sindaco Perrone

NOVOLI - Una ballerina, di eterea bellezza ed eleganza nei movimenti, danzando con il suo tutù e le punte su un pianoforte meccanico munito di ruote e motore, vagando tra le note musicali suonate da un settecentesco pianista/pilota ha dato il via, ieri sera alle ore 20, allo spettacolo dell’accensione della Fòcara di Novoli.te

In piazza Tito Schipa, davanti al Municipio di Novoli, erano presenti tanti novolesi, salentini e turisti, tra autorità civili, militari e religiose, ed ospiti illustri come la ballerina della Repubblica Popolare Cinese Jin Xing, tutti giunti appositamente per ammirare il suggestivo spettacolo della Fòcara. La celebre artista cinese ha così potuto partecipare ed apprezzare il suggestivo e originale Carillon Umano a cura della Compagnia Italento seguito dallo spettacolo “Krauni – storia di una scintilla”, a cura di Sbang produzione spettacoli, associazione culturali Stranivari e Artisti di Strada indipendenti che, coinvolgendo varie compagnie di arte di strada della scena pugliese: Sbang, Stranivari, Gessetti & Straccetti, La Farandula, Monsieur Cocò, Il Grande Lebuski, Mr Thomas, Giullare senza radice, BorboLeta, ha dato vita alla storia di una minuscola scintilla che lentamente si espande in diverse forme e figure diventando fiamma fino alla supremazia dell’uomo su di essa. Lo spettacolo basato sul fuoco, inteso come elemento di creazione e modellatore della forme che assieme agli altri elementi genera la vita, è stato creato ad “hoc” per l’evento dell’accensione della Fòcara ed è stato importante occasione per coinvolgere alla sua creazione varie compagnie di arte di strada. Alla magia delle arti circensi, in particolare la giocoleria con attrezzi di fuoco, l’acrobatica e l’espressione corporea si è unita al fascino degli effetti pirotecnici. Dal fuoco ‘recitato’ è poi scaturita la scintilla per lo spettacolo pirotecnico a cura della ditta Fratelli Cosma ed alle ore 20.30 l’accensione della Fòcara, realizzato quest’anno con un braciere ed una fiaccola, progettati per l'occasione dall'architetto Mino De Franco di What Use? e realizzati da Meccanica Salentina che li ha donati alla Fondazione. L’accensione è stata affidata al primo cittadino di Novoli e presidente della Fondazione Fòcara, Gianmaria Greco, insieme con Federico Perrone, il baby sindaco del consiglio comunale dei ragazzi di Novoli, in segno di speranza per il futuro.

A partire dalle ore 22, nell’Area Fòcara, tanta musica con le esibizioni di Giuliano Palma, Tonino Carotone, l’Antonio Amato Ensemble e Bobo Rondelli per ritmi coinvolgenti e danza che si fondono in un sound originale e alternativo che si lega alla musica popolare salentina tradizionale. Strumenti acustici e sonorità della tradizione si intrecciano in simbiosi musicale con strumenti elettronici e sonorità moderne che ben si amalgamano con le ritmiche ipnotiche e ancestrali che rappresentano la colonna portante della "pizzica". Sono seguiti i brani di cantanti più moderni, mentre la chiusura è toccata a Giuliano Palma, cantautore milanese reduce dal successo del suo ultimo album “Happy Christmas”, che a Novoli ha proposto i successi che hanno segnato la sua carriera, dando spazio soprattutto alle canzoni più note del suo repertorio fatto di famose cover di grandi successi italiani e di inediti come “50mila” inciso con Nina Zilli.