mar 17 Ottobre 2017

Un incontro anche a Barletta per la Settimana del Pianeta Terra

  • In BAT
  • mar 17 Ottobre 2017
Un incontro anche a Barletta per la Settimana del Pianeta Terra

L’Ordine dei Geologi della Puglia ha organizzato in tutto nove appuntamenti nella nostra regione

BARLETTA - C’è anche Barletta tra le città pugliesi che parteciperanno attivamente alla V edizione della Settimana del Pianeta Terra a cui ha aderito l’Ordine dei Geologi della Puglia organizzando nove eventi in tutta la regione.

Nella speciale settimana nazionale, partita lo scorso 15 settembre ed in programma sin al 22 ottobre prossimo, l’Italia si troverà a scoprire le Geoscienze per diventare una società più informata e coinvolta.

Il Puglia il cartellone degli eventi preparato dall’Ordine dei Geologi è fitto di appuntamenti e parte con il seminario “La difesa del suolo applicata ai margini costieri: tecniche di intervento” organizzato congiuntamente con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brindisi, evento che si terrà oggi, 17 ottobre presso l’Autorità Portuale di Brindisi in piazza Vittorio Emanuele II.

L’attività seminariale mira ad informare professionisti, operatori, associazioni di categoria, su specifici rischi geologici e geomorfologici che interessano la Puglia, ed in particolare la penisola salentina, e sulle soluzioni occorrenti per il contrasto di tali rischi. Nello specifico, il contrasto all’erosione costiera mediante tecniche di intervento e manufatti innovativi, sia per la difesa delle coste naturali sia di quelle urbanizzate con infrastrutture marittimo-portuali.

L’evento farà luce sull’attività dei geologi che operano per la prevenzione e la riduzione dei rischi geologici e dei fenomeni “naturali” mediante la conoscenza locale e generale del territorio costiero pesantemente compromesso dai processi erosivi che, pur dipendendo in generale dalla scala dei cambiamenti climatici, sono localmente amplificati da erronee scelte di pianificazioni territoriali ed interventi non congrui con la dinamica e l’evoluzione continua dell’ambiente di costa.

Dopo i saluti istituzionali, interverrà il professor Paolo Sansò (geologo dell’Univerità del Salento) che illustrerà le caratteristiche geomorfologiche e la dinamica della costa del Salento che in alcuni tratti critici appare dominata dai fenomeni erosivi. Questi ultimi determinano situazioni di elevato rischio alle cose e alle persone che possono essere mitigate mediante l’adozione di opportuni interventi. Questi verranno descritti nelle successive relazioni del dottor Tommaso Elia (geologo, libero professionista) che illustrerà tecniche e tecnologie per la difesa costiera sia delle spiagge basse sia delle infrastrutture portuali e marittime e dell’ingegner Diana De Padova (Politecnico di Bari) che si soffermerà sullo studio meteomarino posto alla base della progettazione di opere marittime.

A questo primo evento ne seguiranno altri otto programmati in alcuni Istituti scolastici secondari di secondo grado della Puglia, eventi che avranno come tema “La Terra vista da un professionista: a scuola con il Geologo” e che si terranno in contemporanea il 20 ottobre in 17 regioni italiane, organizzati in tandem con il Consiglio Nazionale dei Geologi, in collaborazione con le scuole, e con il patrocinio morale del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Coinvolgere gli studenti ed avvicinarli al mondo delle Scienze della Terra, far scoprire loro i meccanismi che regolano il divenire di un pianeta “vivo”, la cui conoscenza permette la piena comprensione tanto delle forme del paesaggio quanto dei fenomeni parossistici (eventi calamitosi) che lo interessano, questo l’obiettivo degli eventi in programma nelle scuole pugliesi. Un percorso interattivo attraverso principi, metodi ed obiettivi dello studio di un sistema in evoluzione, dalla conoscenza del rischio alla prevenzione. Nel corso dell’attività divulgativa, gli studenti potranno visionare gli strumenti utilizzati più frequentemente dai geologi nell’ambito dell’attività professionale.

Da Foggia a Lecce, dal 20 al 21 ottobre, ecco l’elenco di sedi e temi che saranno sviluppati nelle scuole con il coinvolgimento attivo dei geologi pugliesi: di “Rischi geologi e ruolo del geologo” si parlerà a Foggia il 20 ottobre al liceo scientifico “Marconi”; in contemporanea a Barletta, al liceo scientifico “Cafiero” sarà affrontato il tema “Rischi geologici conoscenza e prevenzione”, mentre a Bari, all’Iiss Gorjux-Tridente-Vivante nella stessa giornata si discuteràa di “Rischi geologici e pericolosità sismica”, a Monopoli all’Iiss “Galilei” il tema sarà “Rischi geologici e protezione civile”, per la città di Fasano all’Iiss “da Vinci” è invece stato scelto il tema “Idrogeologia in ambiente carsico”, per Lecce al liceo “De Giorgi” è prevista una discussione su “La professione del geologo” e per Taranto al liceo “Aristosseno” si affronta l’argomento sui “Rischi geologici e tutela del territorio”. Il giorno 21, la città di Lecce sempre al liceo “De Giorgi”, potrà contare su un secondo appuntamento sul tema “Difesa del suolo, protezione delle coste”. Ulteriori informaizoni e programma completo degli eventi pugliesi sono pubblicati sui siti web http://www.geologipuglia.it e http://www.settimanaterra.org