Il concorso del Rotary vinto dalla startup “Salento che bellezza”

  • In LECCE
  • mar 27 Giugno 2017
Il concorso del Rotary vinto dalla startup “Salento che bellezza”

Il progetto consiste nella realizzazione di nove siti web per la promozione del territorio tramite la bellezza

LECCE - Tre giovanissimi imprenditori salentini sono i vincitori dell’“Edition Startup Projects 2017”, il concorso indetto da Rotary Club Lecce, Ordine dei Dottori Commercialisti di Lecce e Fondazione Messapia.

Michael Candido, Martino Castellana e Daniele Chirico hanno convinto la giuria con la loro idea di startup denominata “Salento che bellezza”, un vasto progetto che consiste nella realizzazione e diffusione di nove nuovi siti web per la promozione innovativa del territorio facendo leva sulla parola chiave “bellezza”. Ebbene la loro impresa è piaciuta alla giuria del concorso “Edition Startup Projects 2017” indetto dal Rotary Club Lecce, e ha meritato di vincere il primo premio.

Sono stati premiati con un assegno da 800 euro da investire nella loro startup. Si tratta del primo contributo per il landfunding, la nuova e originale operazione di raccolta fondi volta a finanziare la crescita culturale ed economica del territorio e, a differenza del più generico crowdfunding, prevede tra i finanziatori soprattutto persone ed enti che operano fattivamente e che hanno a cuore e nel proprio business la sua crescita.

I tre giovani, oltre ai complimenti della giuria, composta da Fabio Corvino, presidente della Fondazione Messapia, Giuseppe Tamborrino, consigliere Ordine dei Dottori Commercialisti di Lecce, e Raffaele Parlangeli, dirigente Ufficio Programmazione Strategica del Comune di Lecce, hanno anche ricevuto dalle mani del presidente del Rotary Club Lecce, Francesco Baldassarre, il premio riservato al primo classificato, ossia un periodo di mentoring, oltre al premio in danaro, per la startup tra l’altro già in fase attuativa: www.salentochebellezza.it

«Siamo contentissimi – hanno commentano i giovani startupper pugliesi – è come se la giuria, composta da professionisti ed esperti di imprenditorialità, ci avesse dato due premi, il primo consiste nell’aver ritenuto la nostra idea una buona idea e quindi ci sprona a portarla avanti con maggiore forza e determinazione. Il secondo è il premio in denaro che, inutile nasconderlo, ci è davvero utile. Proprio qualche giorno fa abbiamo lanciato il “landfunding”, una sorta di nuovo crowdfunding che abbiamo ideato noi e che serve specificatamente per raccogliere fondi a favore della crescita culturale, economica e turistica del nostro territorio».

Il concorso “Edition Startup Projects 2017” è stato indetto da Rotary Club Lecce in collaborazione con Ordine dei Dottori Commercialisti di Lecce e Fondazione Messapia. L’obiettivo del bando è sostenere lo sviluppo di imprese innovative che operano sul territorio della Provincia di Lecce o che intendano operare su tale territorio e che propongano sul mercato nuovi prodotti, nuovi servizi, processi innovativi e nuovi modelli di business da parte di giovani under 20. Scopo del Premio è sostenere la nascita e lo sviluppo di nuove idee e/o di nuove imprese e l’introduzione di esse nel mondo del lavoro. L’obiettivo è, infatti, supportare giovani imprenditori e le loro idee di business innovative, accompagnandoli verso l’autonomia.

L’idea della startup “Salento che bellezza” è nata in considerazione del fatto che il territorio salentino sta ricevendo negli ultimi anni un crescendo di interesse in termini turistici ma, secondo i ragazzi, necessita di un messaggio fortemente identificativo, sia per rafforzare quanto ottenuto sino ad ora che per far sì che la curva d’interesse sia ancora crescente per diversi anni e non inizi il calo fisiologico che altri territori hanno ricevuto. Si è ritenuto che il migliore messaggio da trasmettere e diffondere è legato al concetto di “Bellezza”, sia “materiale” (estetica dei luoghi naturalistici, dell’architettura, delle campagne) che ”immateriale” (ospitalità, cortesia, cultura, e via dicendo).