In arrivo Federico II con un omaggio a San Francesco

In arrivo Federico II con un omaggio a San Francesco

Tra i vicoli medievali della Città Vecchia cavalieri e falconieri

TARANTO - San Francesco e Federico II, personaggi storici tra loro contemporanei - entrambi vissero nella prima metà del XIII secolo, in pieno Medioevo - saranno protagonisti a Taranto di un evento natalizio ambientato proprio a quei tempi.

Il prossimo fine settimana si svolgerà “Il Natale tra i vicoli del Medioevo” organizzato dall’associazione “I Cavalieri de li Terre Tarentine”, in collaborazione con il Comune di Taranto- Piano di rigenerazione sociale per l’area di crisi di Taranto. Il duplice appuntamento, ad ingresso gratuito, è in programma sabato 17 dicembre (dalle ore 17 alle 22) e domenica 18 (dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 21). Il corteo partirà da piazzetta Sant’Egidio e percorrerà pendio La Riccia, un tratto di piazza Castello e via Duomo per entrare nel chiostro di San Francesco dove si darà inizio all’evento. Nel corso della due giorni si potranno degustare piatti di ispirazione medievale presso i locali convenzionati.

Il pubblico si imbatterà nell’arrivo del funzionario imperiale di Federico II con il suo seguito in visita in città e nei milites di ronda in città, il tutto si svolgerà sotto il volo di rapaci nello spettacolo di falconeria, con l’investitura di un nuovo cavaliere. Nel percorso sono previsti svariati allestimenti dell’epoca come la classe di ragazzi della scuola di quei tempi (grazie alla collaborazione con l’istituto Frascolla) e la casa ipogea dei Cavalieri Teutonici, ma anche banchi didattici su inchiostri e alchimia, ricette, giochi da tavolo e astronomia araba, armi e sartoria. L’itinerario si snoderà tra vicoli, slarghi e ipogei (piazzetta Sant’Egidio, chiostro di San Francesco, ipogeo di palazzo Stola). Cavalieri, artisti e cantastorie, trampolieri, tiratori con l’arco e sciabolatori e poi costumi, armature e allestimenti frutto di una minuziosa attività di studio e di ricerca filologica di rievocatori professionisti. Previsti anche due momenti a cura del Crest con l’interpretazione dell’attore Giovanni Guarino: “Un magnifico fiore”, cantastorie della vita di Federico II e “Ogni pena si trasforma in diletto” dedicato a San Francesco.


Articoli più letti