Per festeggiare la primavera in arrivo Borgo in Fiore

  • In BARI
  • dom 17 Aprile 2022
Per festeggiare la primavera in arrivo Borgo in Fiore

Previste tante iniziative tra cui un giardino verticale di 10 metri e un tappeto di rose all’uncinetto

CONVERSANO - C’è voglia di serenità. L’anima interiore si rasserena anche attraverso piccoli gesti come l'osservazione delle bellezze della natura che ci circonda. Il dono più bello offerto dal Creato. E un po’ di natura possiamo portarla anche in casa, su un balcone o una finestra se non in strada. Una pianta o un fiore regalano una sensazione di gioia e bellezza che partendo dallo sguardo raggiunge la parte più intima del nostro essere.

E per regalare serenità, gioia e bellezza, il Comune di Conversano ha organizzato “Borgo in fiore”, un modo per vivere la primavera esaltandone i colori e vivendo più intensamente il tepore. Ad essere abbelliti dai fiori saranno alcuni luoghi storici, insieme con mercatini floreali e iniziative campestri. L’iniziativa nasce dopo le positive esperienze di Borgo d’Estate e Borgo di Natale, contenitori nati per coordinare iniziative e programmi dedicati al territorio dando una cornice unitaria in termini anche di valorizzazione territoriale e per la promozione turistica. Sarà un momento di rinascita collettiva, per guardare con fiducia al domani. Con luci, colori e allegria, come quelli dei fiori vestiranno la città di Conversano, dall’installazione monumentale in stile giardino verticale, altro 10 metri, che sorgerà in piazza Castello al tappeto di rose realizzate all’uncinetto che impreziosirà villa Garibaldi. Sarà un tappeto di 200 metri quadrati con 6mila rose in tre tonalità di rosso, tutte realizzate all’uncinetto. Una realizzazione da record per valorizzare la natura e nel contempo il lavoro artigianale all’uncinetto. Sarà inaugurato il 23 aprile. Tante le iniziative in cartellone sino al 12 giugno 2022.

Per l’occasione è stata riaperta in via straordinaria la Balconata storica di piazza XX Settembre, un luogo suggestivo che i visitatori potranno vivere e utilizzare come luogo di incontro e di passeggio. Borgo in Fiore sarà occasione per scoprire, riscoprire e far conoscere a chi ancora non ha avuto modo di farlo, il patrimonio monumentale attraverso le visite al Polo Museale, al Castello e al Museo Archeologico e in tutte le chiese del centro storico. Ed è stata dedicata anche una pagina social intitolata Borgo in Fiore Conversano

I partecipanti potranno sceglie tra tre concorsi dedicati: alle foto, all’abbellimento dei balconi o alle vetrine. Ognuno con il suo regolamento. Ma pure spettacoli visto che per due mesi si alterneranno serie di eventi rilevanti con attività all’aperto, laboratori per bambini, sport, musica e spettacoli. Il 1° maggio ritornerà Conversano Music Festival, con artisti e band del territorio pronti ad esibirsi durante l’arco della giornata per poi chiudere con il concerto dei Sud Sound System in piazza Castello.

Borgo in fiore è anche un invito a stimolare i cittadini a prendersi cura della propria città coinvolgendoli attivamente in un processo di crescita e cura. Il giardino verticale in piazza Castello e il tappeto di rose nella villa Garibaldi saranno punti di richiamo importanti per i visitatori e saranno affiancati dal mercatino e da allestimenti in più angoli della città. Coinvolte pure le scuole

Due tavole rotonde in programma: la prima su sostenibilità, biodiversità e ruolo delle api, in cui si approfondirà la tematica del mondo delle api selvatiche. Un focus sulla straordinaria biodiversità che rappresentano le api, sull’importanza negli ecosistemi e sull’impatto degli insetti in cerasicoltura con il progetto “Pollin Actor”. Una seconda tavola rotonda sarà dedicata alla ciliegia, ai benefici su ambiente e salute, e si parlerà, tra le tante cose, della valorizzazione del territorio e di come lo stretto rapporto tra alimentazione e salute sia diventato il criterio che influenza le scelte di acquisto dei consumatori.