Modugno si è dotata della prima velostazione di bike sharing

  • In BARI
  • mar 12 Aprile 2022
Modugno si è dotata della prima velostazione di bike sharing

Finanziata con i fondi del Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana

MODUGNO - Una velostazione per noleggiare le bici, con o senza pedalata assistita, è appena nata a Modugno. L’iniziativa di bike sharing voluta dall’Amministrazione comunale modugnese è finalizzata a favorire la mobilità sostenibile in modo agile all’interno della città di Modugno.

Per accedere al servizio e noleggiare una delle 16 bici esistenti (8 con pedalata assistita) gli utenti dovranno scaricare l’app Bici Modugno o richiedere una card personale agli uffici comunali. La velostazione ricavata in un immobile di proprietà comunale, in piazza De Nicola, ha visto la ristrutturazione dello stesso.

Con l’iscrizione al servizio si potrà utilizzare la bici per gli spostamenti in città per un massimo di 3 ore (costo 1 euro l’ora, oppure formula abbonamento). La bici, a fine noleggio, dovrà essere riconsegnata al punto di partenza. Insieme con la divulgazione della mobilità in città attraverso veicoli più economici e non inquinanti, c’è l’obiettivo di valorizzare il percorso cicloturistico verso il borgo medievale di Balsignano a sud-est del centro abitato.

L’intero progetto è stato realizzato con i fondi del Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana di Bari pari 250 mila di euro assegnati a Modugno nell’ambito del progetto di rete “Patto Città-Campagna”. All’inaugurazione erano presenti il vice sindaco della Città metropolitana e consigliere delegato alla Pianificazione strategica, Michele Abbaticchio, insieme con il sindaco di Modugno Nicola Bonasia e l’assessore alla Mobilità Sostenibile, Beppe Montebruno, Il noleggio breve di biciclette consentirà di spostarsi per andare al lavoro, piuttosto che per fare acquisti o passeggiate.

“Con tale opera la città di Modugno è sicuramente più bella e sostenibile di prima – ha dichiarato Michele Abbaticchio - Proseguiamo con l’obiettivo di potenziare i servizi per la mobilità ed aumentare il verde urbano nelle ex periferie dei Comuni del territorio. Interventi resi possibili grazie ai cospicui finanziamenti regionali, nazionali ed europei che la Città metropolitana in questi anni ha ampiamente dimostrato di saper intercettare ed ottenere candidando progetti integrati e condivisi frutto di una consolidata e costante collaborazione con i Comuni voluta e coordinata dal sindaco metropolitano, Antonio Decaro”.

Mentre si continua a lavorare al Piano della Mobilità Ciclistica, come garantito da Nicola Bonasia, è stato compiuto un ulteriore passo per la mobilità sostenibile e agevole tutto al fine di realizzare “un’ampia rete ciclabile integrata con i sistemi provinciali e regionali, che disponga di stazioni di ‘accoglienza’ e di una segnaletica unica per i ciclisti”.