Cinquanta auto storiche per la rievocazione del Gran Premio di Bari

  • In BARI
  • gio 07 Aprile 2022
Cinquanta auto storiche per la rievocazione del Gran Premio di Bari

Torna l’evento dedicato all’automobilismo in varie sfaccettature

BARI - Dopo lo stop per la pandemia, torna la Rievocazione del Gran Premio di Bari, con le auto d’epoca impegnate nella settima gara di regolarità. Per tre giorni, dal 22 al 25 aprile 2022, il borgo antico di Bari e parte del lungomare diventerà circuito automobilistico grazie alla manifestazione biennale organizzata da Old Cars Club con il sostegno del Comune di Bari e della Regione Puglia e la collaborazione di Ferrovie Appulo Lucane. Non accadeva dal 2017, quando si svolse l’ultima rievocazione.

Appassionati del motorismo storico provenienti da tutta l’Italia, il 25 aprile, avranno alle ore 10 il primo start di tre manches di gara con partenza da piazza Prefettura. Il circuito abbraccerà tutto il borgo antico di Bari e offrirà ai piloti la possibilità di sfilare in piena sicurezza, grazie alle “chicane” (le doppie curve ad S per ridurre la velocità) e ai pressostati, delle apparecchiature utili al controllo dei tempi. Ancora una volta la rievocazione sarà un concentrato adrenalinico ed emozionante per equipaggi e spettatori, che potranno riassaporare il ricordo dello storico tracciato del Gran Premio di Bari, che si correva alle massime velocità della Formula 1 negli anni Quaranta e Cinquanta (a Bari furono disputate 9 edizioni tra il 1947 e il 1956).

Tra le circa 50 vetture di alto pregio artistico e collezionistico che prenderanno parte alla gara, spiccano i leggendari marchi Stanguellini, Apache, Cisitalia, Ferrari, Taraschi, Alfa Romeo, Maserati, Lotus: sarà anche possibile ammirare esemplari come la Cooper Bristol MK1 del 1952 (sette esemplari prodotti), la Ac Ace Bristol del 1957 e la Ermini 1100 Sport del 1946. Testimonial dell’intera manifestazione sarà Cesare Fiorio, grande dirigente sportivo italiano del passato, che avrà l’onore di premiare i primi dieci classificati e il miglior equipaggio femminile in gara. Speaker ufficiale, Luca Loiacono, ex pilota automobilistico.

L’evento non sarà solo dedicato all’automobilismo come sport e bellezza, ma pure alla sicurezza stradale con una campagna a tema. Un “pezzo” della manifestazione sarà ospitata nei viali della Fiera del Levante che, proprio in quei giorni, sarà animata da ExpoLevante. Dal 21 al 25 aprile l’Automotoclub Storico Italiano avrà un intero padiglione dedicato alla passione e alla cultura per le auto e le moto storiche. L’esposizione avrà come protagonisti quattro esemplari della Collezione Bertone, tutelati dal Ministero della Cultura per la loro importanza storica.

Tanti gli eventi collaterali in programma. L’organizzazione ha in programma di dislocare, in vari punti della città, una serie di iniziative. Dal 26 marzo al 12 aprile una fiammante MGA cabriolet sarà esposta nel Multicinema Galleria. Dove, il 12 aprile, alle ore 20.45, ci sarà una proiezione speciale dedicata al Gran Premio: il film documentario “Ferrari 312b”, diretto da Andrea Marini, incentrato sull’omonima storica automobile della scuderia di Maranello e realizzato con la partecipazione di molti piloti dell’epoca. Il film ha esordito al cinema in Italia per poi essere distribuito in oltre 40 Paesi nel mondo.

Domenica 10 aprile, dalle ore 8 alle 13.30, in piazza del Ferrarese, si svolgerà il Mini Gran Premio targato Unicef Italia, dedicato ai più piccoli. Bambini e bambine dai 4 ai 9 anni, vestiti e accessoriati come i grandi piloti che corsero il Gran Premio di Bari negli anni ‘50, correranno su un circuito di gara per macchine a pedali, costruite artigianalmente in Italia all’insegna dei valori della sportività, dell’amicizia e della solidarietà. Durante la giornata sarà possibile dare il proprio contributo in favore dell’Unicef, in particolare per i bambini coinvolti nella guerra in Ucraina. L’iscrizione all’Unicef Mini Gran Premio di Bari si effettua attraverso il sito web dove è presente il modulo di prenotazione oppure direttamente in sede il giorno dell’evento.

Dall’11 al 25 aprile, nella Camera di Commercio di Bari (tutti i giorni dalle ore 9 alle 18, ingresso libero), sarà la volta di “Morbidelli, il genio delle due ruote”, la mostra di moto sportive Benelli della collezione Asi Morbidelli. Le pregiate motociclette acquisite da Asi sono il frutto della passione e della lungimiranza di Giancarlo Morbidelli - figura di spicco nel panorama motociclistico italiano - scomparso il 10 febbraio 2020 dopo una vita passata ad inseguire il suo sogno a due ruote.

Venerdì 15 aprile, alle ore 18, la moda sarà protagonista di una serata speciale, in cui la Camera di Commercio di Bari si trasformerà in un elegante paddock in fermento, prima del rombo dei motori. Le bellissime moto della Collezione Morbidelli faranno da cornice al défilé accompagnato da shooting fotografici, in un evento che celebra ancora una volta il connubio retrò tra donne e motori. L’iniziativa è organizzata da Carmen Martorana Eventi.

Da venerdì 22 aprile si entrerà poi nel vivo dell’evento della Rievocazione con il posizionamento delle auto storiche in zona paddock, allestita in piazza Prefettura: sabato 23 si terrà l’esposizione statica dei bolidi risalenti agli anni 1947-1956, periodo in cui si è svolto lo storico Gran Premio di Bari. Domenica 24, a partire dalle ore 16, ci sarà il raduno delle auto e moto storiche di Old Cars Club lungo corso Vittorio Emanuele. Alle ore 19 si svolgerà il giro di ricognizione in notturna di tutti i partecipanti, con la partecipazione di Porsche Club Puglia e Ferrari Club Puglia, mentre alle 21 sarà dato il via alla Gara notturna di regolarità fino alle 23.30. Infine lunedì 25 aprile si svolgerà la gara sul circuito cittadino a partire dalle ore 10, mentre alle ore 14 è in programma la premiazione dei vincitori.