Due foggiane portano alla vittoria la squadra di sciabola femminile

Due foggiane portano alla vittoria la squadra di sciabola femminile

Ad Atene per la tappa della Coppa del Mondo

FOGGIA - La scherma pugliese, in particolare quella foggiana, continua a conquistare medaglie e successi a livello nazionale e internazionale. Dopo una serie di importanti podi conquistati nelle giovanili, la squadra nazionale sciabola femminile azzurra ha trionfato ad Atene grazie anche a due foggiane.

Il quartetto composto da Michela Battiston, friulana trapiantata a Foggia dove si allena nel Circolo Schermistico Dauno, Martina Criscio foggiana, Rossella Gregorio e Eloisa Passaro, ha conquistato il gradino più alto del podio nella tappa di Coppa del Mondo di sciabola femminile. E lo ha fatto con una prestazione eccellente contro il Giappone con una vittoria di 45 a 43.

Le azzurre del ct Nicola Zanotti, hanno dovuto affrontare la Gran Bretagna negli ottavi battendo le avversarie per 45-25, nei quarti di finale ha superato l'Azerbaigian con il punteggio di 45-42 e nella semifinale gli Stati Uniti piegando le avversarie a 45-37.

Le sorti del match della prima finale stagionale in Coppa del Mondo ha visto una strepitosa terza frazione di Michela Battiston: risalita in pedana con uno svantaggio di sette stoccate, ha superato con 12-2 le stoccate inferte alla nipponica Shihomi Fukushima portando in vantaggio le Azzurre.  Non da meno Martina Criscio che si è fatta valere nella semifinale contro le statunitensi.

“Una bellissima vittoria che ci dà grande fiducia per il futuro – ha detto Zanotti, che ad Atene debuttava da responsabile d’arma della sciabola azzurra – Sono contento per l’ottima prestazione offerta dalle ragazze che sono state squadra dall’inizio alla fine. Hanno seguito alla perfezione le indicazioni con cui abbiamo preparato questa gara ed il risultato gratifica loro e inorgoglisce tutto lo staff”.