Un'app contro l'abbandono di animali

Un'app contro l'abbandono di animali

Ideata da un noto conduttore televisivo è utilizzabile in tutta Italia

BRINDISI - Un’app gratuita dedicata agli animali da affezione, cani e gatti (e non solo), privati e ospiti del Canile comunale di Brindisi. Ideata dal conduttore televisivo milanese Edoardo Stoppa, l’app è stata donata al Comune pugliese al fine di combattere la lotta al randagismo. L’iniziativa è infatti nata proprio per limitare l’abbandono di cani e gatti e nello stesso tempo migliorare la qualità e facilitare la convivenza tra uomini e animali domestici soprattutto in determinate situazioni.

Si tratta di una piattaforma finalizzata alla cura e alla gestione degli animali domestici in cui sono reperibili informazioni, servizi e prodotti su tutto il territorio nazionale. Tra le funzioni c’è quella per semplificare le visite dal veterinario, con la possibilità di avere a portata di mano la cartella sanitaria con documenti quali tessera sanitaria e tutti i dati clinici del proprio amico “peloso” e ricordare quando sottoporre ad un vaccino l’animale di famiglia. Altri interessanti servizi sono la possibilità di rintracciare il “quattro zampe” in caso di smarrimento o allontanamento. Attraverso opzione Sos conoscere il pronto soccorso animale più vicino ed essere informato immediatamente su indirizzo e numero telefonico. Una sezione particolare è dedicata alle adozioni dove è possibile scegliere uno degli ospiti in canile attraverso foto visibili sempre nell’applicazione. Ci sono poi l’angolo dell’amicizia per far incontrare i “pelosi” e i consigli di un esperto veterinario sempre a disposizione. Importante il pulsante per segnalare eventuali casi di abusi e maltrattamenti.

“Zampylife”, questo il nome dell’app, è soprattutto un’anagrafe canina e felina di cui l’Amministrazione brindisina ha deciso di dotarsi per partecipare alla lotta al randagismo e raggiungere l’obiettivo cani zero nel canile comunale. Per espandere la conoscenza e l’uso dell’app, l’Amministrazione ha previsto per le prime 200 persone che effettueranno un’adozione tramite l’applicazione di regalare il Gps Curve pet tracker, che applicato sul collare dell’animale tramite una clip, permette di seguire su una mappa gli spostamenti di cani e gatti in caso di allontanamento.

A Brindisi, grazie al lavoro sinergico con i volontari, negli ultimi 3 anni la campagna di adozione ha consentito di ridurre drasticamente il numero di ospiti nel canile comunale. A gennaio 2022 sono arrivati 33 cani di questi 21 sono stati adottati. L’intera iniziativa è patrocinata dal Ministero della Salute ed è già un successo. Avviata solo sei mesi fa, la piattaforma conta già più di 51mila utenti registrati, con quasi 34mila cani, oltre 11mila gatti, circa 650 cavalli e più di 1.800 altri animali da affezione. Zampylife è sia sul web che sui social ed è scaricabile gratuitamente così come il suo utilizzo.