A Sette imprenditori pugliesi il titolo di “Maestro Artigiano”

  • In BARI
  • lun 06 Settembre 2021
A Sette imprenditori pugliesi il titolo di “Maestro Artigiano”

Da Regione Puglia e Confartigianato

BARI - Sono sette gli imprenditori pugliesi, uomini e donne, premiati dalla Confartigianato e da Regione Puglia per aver raggiunto i 15 e più anni di iscrizione all’Albo Imprese Artigiane in qualità di titolari o di soci lavoratori di imprese artigiane per specifiche attività dell’artigianato artistico e tradizionale, unitamente ad una nota maestria desumibile dal conseguimento di premi e riconoscimenti.

Nei giorni scorsi sono stati premiati con una targa di riconoscimento per il traguardo raggiunto, non facile per questi tempi difficili sopratutto per gli ultimi due anni segnati dalla crisi economica dovuta il fermo (lockdown) per la pandemia da covid.

A conferire il titolo di “Maestro Artigiano”è stato l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci, in una cerimonia svolta nella sede della Presidenza della Regione Puglia a Bari.

Il prestigioso titolo, istituito con la legge regionale 19 giugno 2018, n. 26, viene conferito agli artigiani – anche pensionati – tramite una candidatura che può essere inoltrata sul sito web di Sistema Puglia www.sistema.puglia.it o con l’ausilio del Centro di Assistenza Tecnica C.A.T.A. Confartigianato Puglia, presso le sedi provinciali dell’associazione di categoria.

Tra i nuovi maestri, anche Nicola Giotti e Giuseppe Zippo, rispettivamente presidente e vicepresidente del gruppo regionale dei Pasticcieri di Confartigianato Imprese. Nicola Giotti, titolare della nota pasticceria omonima di Giovinazzo, ha 46 anni, ed è erede di una dinastia di pasticcieri che dura da tre generazioni ed oltre 70 anni di attività. Volto noto nel settore, ha conquistato le prime pagine di numerose riviste specializzate non solo grazie alla maestria nell’elaborazione delle proprie creazioni dolciarie nel segno della valorizzazione delle tradizioni e degli ingredienti locali ma anche grazie alle indubbie capacità di innovatore ed artista. Giotti si è fatto notare soprattutto per la sua tecnica di decorazione denominata “aerografia indiretta speculare lucida”, cui Chiriotti Editori ha dedicato un volume monografico e con cui ha realizzato uova e altre incredibili opere di cioccolato di grande valore, dedicate a personaggi dello spettacolo e personalità pubbliche. Per la famiglia Giotti si tratta di una riconferma visto che già il padre di Nicola, Alfredo, qualche anno fa, ha ricevuto lo stesso titolo.

Giuseppe Zippo, ha 38 anni, e nonostante la giovane età, è da quasi 20 il titolare della pluripremiata pasticceria “Le Mille Voglie” di Specchia. Ha frequentato le migliori botteghe di pasticceria e coltivato una passione per l'eccellenza nelle arti dolciarie sin da giovanissimo. La scelta delle materie prime e il confronto con i più importanti maestri di fama sia nazionale che internazionale lo hanno portato il 17 Settembre 2016, a Milano a ricevere dalla giuria presieduta dal maestro Iginio Massari, il prestigioso titolo di I° Classificato Miglior Panettone Artigianale d'Italia. Il suo panettone ha vinto, sempre nel 2016, pure il titolo di I° Classificato Panettone Artigianale Scuola Piemontese nel concorso “una Mole di Panettoni” senza contare la medaglia d’oro FIPGC vinta nel 2020 per la categoria “panettone classico”.

Il titolo rappresenta un ringraziamento a quanti continuano a portare l’arte in generale, pasticceria compresa, fuori dai confini della Puglia anche attraverso l’insegnamento ai più giovani perché, come sottolineato proprio da Zippo, si tratta di tramandare un’arte che inizia per passione e che si continua tra sacrifici e difficoltà, e che comunque “può rappresentare un percorso di vita e di successo su cui puntare” per le nuove generazioni ed in particolare per chi mira all’imprenditoria. Il vicepresidente dei pasticceri pugliesi ha inoltre manifestato l’intenzione di creare tra Confartigianato e Regione Puglia un proficuo legame per formazione e lavoro.