Un questionario per i cittadini sul Pums metropolitano di Bari

  • In BARI
  • ven 18 Giugno 2021
Un questionario per i cittadini sul Pums metropolitano di Bari

Il progetto sulla mobilità sostenibile arriva ad una nuova fase per coinvolgere i residenti

BARI - Sono numerosi i cittadini dei 41 Comuni della Città metropolitana di Bari che hanno già dato il loro contributo nel Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile (Pums) partecipando attivamente nella risposta ad un questionario pensato ad hoc per migliorare la politica di mobilità sostenibile. Dopo la prima fase di definizione delle linee programmatiche e degli obiettivi strategici realizzata in collaborazione con i Comuni, ha preso il via il percorso di partecipazione diretta al Pums metropolitano. La Città metropolitana di Bari ha avviato l'iter per l’elaborazione del documento strategico per i prossimi 10 anni. Lo scopo è di accedere ai finanziamenti nazionali, così come previsto dal decreto del 4 agosto 2017 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, costruire nuove piste ciclabili, ma soprattutto capire i motivi e come poter convincere quanti più residenti, lavoratori, giovani studenti ad utilizzare mezzi alternativi a quelli privati e inquinanti.

Ultimata la fase di ricognizione delle progettualità e la definizione dello scenario di riferimento, la Città metropolitana ha avviato la fase di ascolto di tutti gli stakeholder (dall’inglese, “interessati”), a cominciare dai cittadini. Per coinvolgere in maniera più diretta e far collaborare attivamente i baresi dei 41 Comuni è stato pensato un questionario per conoscere le necessità, approfondire difficoltà personali e problematiche urbanistiche, fare proposte, dare suggerimenti e idee. Il “Questionario ai cittadini” è online, va compilato entro il 20 giugno 2021 sul sito web “Pums Città metropolitana di Bari” https://www.pumscmbari.it/questionario-cittadini/ (reperibile sul sito istituzionale del Pums metropolitano, nella sezione “Pums Partecipa/Per i cittadini”).

Insieme al questionario di indagine, incentrato sugli spostamenti casa-lavoro, casa-scuola e svago, la fase partecipativa prevede anche una serie di incontri divulgativi e di confronto sugli obiettivi di sviluppo del Piano che vedranno il coinvolgimento di tutte le sedi universitarie ricadenti nel territorio metropolitano (Università, Politecnico di Bari e Lum), nonché delle scuole superiori di II grado (mediante la collaborazione anche dell’Ufficio Scolastico Regionale - Usr) e delle aziende di trasporto pubblico locale, sia su ferro sia su gomma.

Il team incaricato della redazione del Pums, coordinato da Michele Laporta, consigliere delegato ai Trasporti dal sindaco metropolitano Antonio Decaro, e dal dirigente del servizio Viabilità della Città metropolitana, Maurizio Montalto, è composto da esperti in mobilità e trasporti selezionati dalla Città metropolitana di Bari e da un comitato di gestione e coordinamento che coinvolge anche il Politecnico di Bari. Il processo di formazione del documento strategico sarà articolato su tre fasi principali: elaborazione del quadro conoscitivo, definizione degli obiettivi generali e specifici e costruzione partecipativa degli scenari di piano. Tutti i materiali prodotti nella prima fase sono disponibili sul sito istituzionale del Pums, nella sezione Download  (O sezione Partecipa/per i Cittadini) e nella sezione Pums Partecipa/per i Comuni, dove è possibile reperire, oltre al primo rapporto, anche la pianificazione strategica del progetto (swot analysis) costruita insieme con i Comuni.