Per l’appuntamento di SailGp ci saranno pure le Frecce Tricolori

Per l’appuntamento di SailGp ci saranno pure le Frecce Tricolori

C'è attesa e fermento per il grande evento turistico-sportivo di giugno

TARANTO - Si avvicina il week end della competizione mondiale SailGp in programma a Taranto il 5 e 6 giugno 2021. In gara i catamarani volanti F50, pronti ad evoluzioni incredibili sull’acqua, con 8 squadre in gara provenienti da Australia, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Nuova Zelanda, Spagna e Stati Uniti. Le competizioni sono più di una e si svolgeranno in due giornate. La tappa nel mare Ionio è la seconda dopo quella del 24 aprile nelle Bermuda, le 8 squadre partecipanti dovranno poi affrontarsi in altre 6 tappe di due giorni, compresa quella conclusiva in calendario a marzo 2022 a San Francisco negli Stati Uniti d’America.

Per l’occasione arriveranno pure le Frecce Tricolori che sorvoleranno la città di Taranto. La pattuglia acrobatica nazionale sorvoleranno Mar Grande e Taranto nella prima giornata di gare di SailGP, il 5 giugno. Allo spettacolo in acqua, quindi, si sommerà quello nel cielo, grazie alla disponibilità dell’Aeronautica Militare. Dalle scie d’acqua dei catamarani più veloci di sempre si passerà alle scie nel cielo degli aerei italiani più iconici nel mondo. La presenza delle Frecce Tricolori è un traguardo voluto e cercato dal sindaco Rinaldo Melucci, che così ha arricchito il colpo d’occhio che offrirà Taranto a inizio giugno.

SailGP è uno degli eventi più importanti e all’avanguardia del panorama velistico mondiale, un campionato che vanta la partecipazioni di 18 atleti olimpionici, 16 dei quali vincitori di medaglie olimpiche. Ogni evento prevede competizioni con cinque gare di flotta e una finale, avvincenti match nel corso dei quali sarà possibile ammirare la strabiliante capacità delle imbarcazioni di “volare sull’acqua” superando anche la velocità di 50 nodi (circa 100 km/h) con la sola forza del vento e la giusta intuizione degli atleti. Nonostante le restrizioni per la pandemia da Covid, il pubblico potrà partecipare e seguire ogni evento dal vivo, vicino alla riva, o comodamente da casa grazie a trasmissioni innovative e a un’app pluripremiata, e persino a bordo di un’imbarcazione in punti del mare prestabiliti.

Chi avrà questa fortuna potrà ammirare più da vicino la leggerezza, nonostante la maestosità delle imbarcazioni, i catamarani, con una deriva centrale a forma di L ed una pala del timone a T rovesciata, una lunghezza di 15 metri totale ed una una larghezza di 8,8 metri per un peso totale di 2.400 chilogrammi in quanto costruiti in fibra di carbonio. Dotata di due vela, un’ala rigida (24 metri di altezza nella configurazione standard e 18 in caso di vento più forte) ed un fiocco a prua. Il peso dell’equipaggio che deve essere formato da 5 membri non deve superare 438 kg in totale. Sul catamarano operano infatti un un timoniere (helmsman), un flight controller (controllore di volo che si occupa della regolazione dei foil), un wing trimmer che regola l’ala rigida e due grinder che, girando le manovelle, per garantire il buon funzionamento dei sistemi idraulici che permettono la regolazione delle vele e dei foil.

Mentre la città dei due mari continua a preparare i luoghi di accoglienza come il Race Village, sulla Rotonda Marinai d’Italia con un’area ristoro dove, dal lungomare Vittorio Emanuele III, il pubblico potrà assistere alle gare, gli alberghi hanno già registrato il tutto esaurito. L’intera competizione sarà trasmessa in diretta su Rai Sport e Sky Sport oltre che sui canali social di SailGP. C’è poi la possibilità di seguire le gare su imbarcazioni con due iniziative: “On-Water Experience”, in collaborazione con Kyma Mobilità - Amat Spa, grazie alla quale le due motonavi Clodia e Adria si posizioneranno in mare in punti privilegiati sul perimetro del campo di regata. Basterà prenotarsi direttamente sul sito dell'Amat. C’è poi “Vieni con la tua barca” rivolto ai diportisti e agli armatori privati che intendono raggiungere il perimetro del campo di regata con le proprie imbarcazioni. Per aderire è necessario prenotare il posto (gratuito) compilando un form online. Una volta completata la registrazione, l'utente riceverà da SailGP le informazioni per l'accesso durante le regate, la disposizione del campo di regata e le istruzioni per seguire la radiocronaca della gara dal vivo in VHF. Per partecipare è possibile consultare il sito web di SailGp

Per Taranto e la Puglia si tratta di un evento con più finalità: innanzi tutto il ritorno all’apertura al pubblico dopo le restrizioni della pandemia, poi la possibilità di assistere “in casa” ad un evento mondiale e soprattutto l’attenzione del mondo in questa città che ha tanta storia e bellezze ancora sconosciute ai più e che finalmente potrà avere una bella vetrina per mostrarsi.

Capitale della Magna Grecia, Taranto vanta una storia ed una ricchezza plurimillenaria che è facile apprezzare in ogni angolo del suo ricco ed a volte intricato reticolo di strade. Molti gli attrattori archeologici pronti a far rivivere i fasti di un passato tanto complesso quanto glorioso. Chiese, Palazzi e Musei sono caledoscopici contenitori di opere d'arte di rara bellezza ed indiscusso valore. Le sue tradizioni popolari, tramandate di generazione in generazione, sono tanto antiche quanto vive ed ancora oggi sono capaci di far emozionare con il loro legame con la natura e la spiritualità. Proprio per questi turisti-sportivi che qui giungeranno sono stati pensati tre itinerari tematici: Acropoli per scoprire le evidenze archeologiche delle varie epoche (dalla Preistoria al Medioevo) celate dal tessuto urbanistico della Città Vecchia di Taranto, tra i numerosi ipogei, le colonne del tempio dorico, la più antica basilica di Puglia e il Castello Aragonese, costruito sui resti della precedente rocca bizantina, risalente al 1492.

Borgo per apprezzare l'urbanistica di Taranto, tanto complessa quanto avvolgente, è unica nel suo genere, nonchè città policentrica e circondata da due mari e con il suo ponte girevole unico al mondo. Un percorso dedicato alla scoperta delle bellezze storico-artistiche di un tessuto urbano senza uguali come il MarTa, Museo Archeologico Nazionale di Taranto, uno dei musei più importanti al mondo.

Mare nel quale si potranno osservare le differenti specie di delfini a bordo degli innovativi e confortevoli catamarani della Jonian Dolphin Conservation, si potrà visitare Kètos, il museo interattivo del mare, l’“Ecomuseo della Palude La Vela e del Mar Piccolo” dove è possibile praticare dal trekking in natura al birdwatching delle comunità di fenicotteri. Imperdibile la traversata in canoa alla scoperta degli allevamenti della famosa cozza tarantina. E infine, lasciarsi affascinare dalla lunga passeggiata intorno al Mar Piccolo, tra archeologia e natura. rolex replica