Tre parole per altrettanti murales sulle pareti della Senologia

 Tre parole per altrettanti murales sulle pareti della Senologia

SAN PIETRO VERNOTICO - Amati, credi, previeni sono tre parole importanti che ogni persona, di qualunque età, dovrebbe mettere in pratica per sé stesso al fine di garantirsi sempre uno stato di salute ottimale. Tre parole che sono, da qualche giorno, ben evidenti sui muri della Senologia di San Pietro Vernotico, dove l’artista brindisino Diego Quarta ha dipinto dei murales con queste parole.

Si tratta di una iniziativa donata, al reparto, dall’associazione Cuore di Donna, che opera per sostenere le donne operate al seno. Si tratta di un gruppo di donne attive e impegnate per condividere, supportare, consigliare e trasmettere fiducia a tutte le donne che affrontano il loro stesso difficile momento di salute.

Le tre parole verranno lette sulle pareti della Senologia di San Pietro Vernotico e sono state create con colori e decorazioni che trasmettono serenità e fiducia, e nello stesso tempo migliorano l’accoglienza degli ambienti dedicati alla prevenzione oncologica. I murales hanno anche l’intento di offrire un ambiente più distensivo alle donne che si rivolgono agli ambulatori. L’artista ha ben interpretato il messaggio dell’associazione, quello di rappresentare l’importanza della prevenzione per le donne, come un atto di rispetto e amore nei confronti di sé stesse.

Soddisfatta la dottoressa Mariangela Capodieci, responsabile della Uosd di Senologia ospedaliera, che comprende anche gli ambulatori del Pta di San Pietro Vernotico. “Voglio esprimere un sincero ringraziamento - a mio nome e di tutta l’équipe - alle delegate dell’associazione Cuore di Donna, Sabrina Zurlo e Antonella Daccico, e a tutte le volontarie attive nella provincia. Il nostro obiettivo era quello di offrire alle donne ambienti ancora più accoglienti, rendere più rilassante l’attesa e alleggerire i lori timori durante l’esecuzione di esami delicati come quelli senologici. Una collaborazione vincente, che prosegue a sostegno dei nostri servizi ma soprattutto delle nostre utenti”.