Il Gargano pronto ad accogliere turisti già dal 15 maggio

  • In FOGGIA
  • lun 03 Maggio 2021
Il Gargano pronto ad accogliere turisti già dal 15 maggio
Una veduta panoramica di Vieste

Come da previsioni della Regione in attesa di entrare in zona gialla

FOGGIA - L’estate balneare 2021, in Puglia, avrà inizio dal 15 maggio, compatibilmente con la normativa nazionale e l’evoluzione della pandemia da covid-19 che, comunque, al momento sembra confermare i dati di discesa per quanto riguarda i contagi grazie anche alla campagna vaccinale che continua. Sarà comunque la seconda estate limitata dalle esigenze di tutelare la salute per limitare la trasmissione del coronavirus.

La Regione si sta preparando non solo per consentire ai pugliesi di poter godere delle belle giornate estive e del mare, ma per consentire di accogliere turisti e soprattutto di permettere a tutti la balneazione, anche ai disabili attraverso accessi per il passaggio di chi è costretto in carrozzina attraverso passerelle dedicate, servizi igienici con spogliatoi e docce accessibili, pavimentazione o corrimano tattile per il raggiungimento della battigia, segnaletica e mappe tattili. Per consentire ai Comuni pugliesi costieri di poter realizzare tutto ciò in tempo utile saranno messi a disposizione finanziamenti, con avviso pubblico, per contributi sino a 20mila euro. Attenzioni che ormai da tre anni la Regione concede a cittadini con disabilità per un’accoglienza sempre più ampia e confortevole per tutti. Sono previsti poster da affiggere in prossimità delle spiagge libere, con la stampa di un QR Code per poter consultare comodamente sugli smartphone la normativa in vigore che è stata richiamata in un unico documento, che riassume e coordina i testi delle norme nazionali, delle circolari e delle altre ordinanze regionali approvate sulla base delle limitazioni imposte dal rischio del contagio da covid-19.

Intanto il Gargano si prepara ad accogliere i turisti attraverso un’indagine su un campione di 1.000 prenotati, e le spiagge di Vieste, Isole Tremiti, Peschici, Mattinata e Rodi Garganico. Al momento si registra già un 20-30% in più di prenotazioni, soprattutto dal Nord Italia, tanto che c’è chi già prevede che questa parte della Puglia tornerà a essere leader del turismo. Gli operatori turistici del Consorzio “Gargano Ok” che unisce albergatori, gestori di lidi balneari e di camping, ristoratori, aziende di servizi per trasporti ed escursioni, guide turistiche e la più vasta rete turistica della Puglia, non si sono lasciati cogliere impreparati da questo avvio estivo per molti inaspettato. Il Consorzio mette a sistema l’offerta e le strutture di 15 località: Vieste, Isole Tremiti, Peschici, Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, Vico del Gargano, Manfredonia, San Nicandro Garganico, Apricena, Foggia, San Marco in Lamis, Ischitella, Poggio Imperiale e Bovino.

“Su un campione di 1.000 prenotazioni tra le tante arrivate - spiega il presidente di “Gargano Ok”,

Bruno Zangardi - le richieste ricorrenti sono principalmente tre: spazi più ampi e organizzati per fruire delle attività e dei servizi evitando assembramenti; possibilità di fruire delle escursioni in gruppi non numerosi; vivere la spiaggia, lo sport e ogni altra iniziativa senza preoccupazioni. E’ quello a cui abbiamo lavorato e stiamo lavorando da un anno. Siamo pronti”. Da non sottovalutare il fatto che il Gargano ha le spiagge più grandi della Puglia e tra le più ampie d’Italia, tanto da consentire distanziamenti tra ombrelloni e, nel contempo, incrementare il numero delle passerelle inserendone una ogni due file, per “gestire il flusso in entrata e in uscita dai lidi. Tutte le strutture consorziate hanno ampliato gli spazi a disposizione e programmato una diversa modulazione per la fruizione dei servizi, dei giochi, delle aree dedicate allo sport”.

Per consentire a quanti più turisti di raggiungere le località a Nord della Puglia, il consorzio ha organizzato servizi navetta dall’aeroporto di Bari. I turisti, inoltre, potranno usufruire del bonus vacanze.