Docente barese di fama internazionale sarà premiata a Vienna

  • In BARI
  • dom 21 Marzo 2021
Docente barese di fama internazionale sarà premiata a Vienna

Riceverà la medaglia Exner, da oltre un secolo consegnata a scienziati, ricercatori e inventori d'eccellenza

BARI - Una docente dell’Università di Bari è tra i due premiati del Wilhelm Exner Medal 2021, il riconoscimento ambito che viene conferito dal 1921 dall’associazione austriaca delle pmi per celebrare l’eccellenza nella ricerca e nella scienza. La prestigiosa medaglia sarà consegnata alla professoressa Luisa Torsi, docente ordinaria di Chimica all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro (e docente a contratto presso l'Abo Academy University in Finlandia), il 24 novembre 2021 nel corso di una cerimonia a Vienna nel Palazzo imperiale Hobfur, alla presenza del presidente austriaco e del ministro della Scienza e della Ricerca.

Pioniera della biolettronica organica, la professoressa Torsi, riceverà il premio per le ricerche su sistemi bio-elettronici a transistor in grado di rivelare un singolo marcatore proteico o un singolo virus in un campione reale non pretrattato di sangue o saliva (concentrazione di 10 zeptomolare). E’ infatti in prima linea nell’elettronica organica dove riesce a combinare sensori elettronici con quelli elettrochimici. L’interfaccia del dispositivo che risponde in 15 muniti e può essere fabbricato a basso costo, ha dimensioni ordini di grandezza maggiori della singola proteina da rivelare. Questo è un record mondiale basato sulla tecnologia “Single-Molecule with a large Transistor -SiMoT” brevettata da Torsi ed il suo gruppo nel 2018. La prospettiva è lo sviluppo di sistemi diagnostici ultrasensibili, veloci, a basso costo ed alta affidabilità per lo screening ultra-precoce di patologie progressive quali i tumori o le infezioni incluso il covid-19. rolex replica Nel 2010 Torsi è stata insignita del premio Heinrich Ermanuel Merck della nota multinazionale tedesca dedita alla chimica e alla farmaceutica, ed è ad oggi ancora l'unica donna ad aver ricevuto questo prestigioso riconoscimento internazionale. Nel 2019 le è stato conferito il Distinguished Women Award dall'organizzazione scientifica americana International Union of Pure and Applied Chemistry - Iupac. È stata anche l'unica donna presidente della European Material Research Society che, con più di 4000 membri, è la più grande della categoria in Europa. Torsi è noltre autrice di oltre 200 articoli, pubblicati anche su riviste ad elevatissimo impatto come Science e Nature. I suoi lavori hanno raccolto quasi 13.000 citazioni contribuendo a raggiungere un h-index di 54 (google scholar). finanziamenti per la ricerca raccolti per oltre 26 milioni di euro, comprendono diversi progetti nazionali ed europei, di cui Torsi è spesso la coordinatrice. Luisa Torsi è molto impegna anche come role model (dall’inglese modello di comportamento) per le giovani scienziate. Ed è pure una persona empatica e alla mano come ha dimostrato, di recente, con una campagna della Fondazione Bracco, in cui è stata protagonista di una storia di “Topolino” nel ruolo di Louise Torduck, una scienziata di successo della Calisota Valley.

Con lei a Vienna sarà premiata anche l’americana prof.ssa Katalin Karikó dell’Università della Pennsylvania, esperta di meccanismi biochimici mediati dall’Rna, nonchè vicepresidente senior di BioNTech Rna Pharmaceuticals. La tecnologia di BioNTech è stata ceduta a Moderna per sviluppare il vaccino attualmente in uso per il covid-19. Per le sue ricerche la Karikó è candidata al Nobel.

Il premio Wilhelm Exner Medal è dedicato a Wilhelm Exner (1840-1931), ex presidente dell'Associazione Austriaca delle Piccole e Medie Imprese, che ha avviato la Camera di Commercio in Austria, il Museo della Tecnica di Vienna e l'Esposizione Universale di Vienna. Exner credeva che la combinazione di scienza ed economia abbia costituito le basi per la crescita economica e la ricchezza. Il premio a lui dedicato viene assegnato a scienziati che abbiano avuto un impatto sulle imprese e sull'industria grazie ai loro risultati e contributi scientifici. Ogni anno i nuovi riconoscimenti vengono assegnati dopo una selezione avvenuta su suggerimento e consultazione degli ex premiati ed è confermata dal Consiglio della Fondazione Wilhelm Exner e dal consiglio dell'Associazione. In oltre un secolo di vita del premio, la medaglia è stata consegnata a 230 tra inventori, ricercatori e scienziati, inclusi 21 Premi Nobel, tra quali Guglielmo Marconi (Medaglia Exner nel 1934 e Nobel per la Fisica nel 1909) e, più di recente, la fisica e attuale direttrice generale del Cern di Ginevra Fabiola Gianotti (Medaglia Exner nel 2017).