Tre i pugliesi pronti ad esibirsi al 71° Festival di Sanremo

  • In BARI
  • lun 22 Febbraio 2021
Tre i pugliesi pronti ad esibirsi al 71° Festival di Sanremo

Sono Metal di Bari, Gio Evan di Molfetta e Gaudiano di Foggia

BARI - Ermal Meta, di origine albanese ma barese di adozione, Gio Evan di Molfetta e Gaudiano di Foggia, rappresenteranno la Puglia al prossimo Festival di Sanremo, in programma dal 2 al 6 marzo 2021. La 71ª edizione sarà condotta, per il secondo anno consecutivo, da Amadeus e vedrà in gara 26 cantanti big e 8 giovani per le Nuove Proposte. Tra questi ultimi c’è Luca Gaudiano, in arte Gaudiano, cantautore 29 anni di Foggia. Figlio di un’insegnante e di un ingegnere presenterà il brano “Polvere da sparo”, brano con il quale si è conquistato un posto sul prestigioso palco ligure e che ha dedicato al padre morto per un tumore al cervello ed al quale deve l’amore per la musica poiché a 15 anni gli regalò la prima chitarra.

Al Teatro Ariston tornerà per la quarta volta Ermal Meta, 39 anni, che nel 2017 è giunto terzo e si è aggiudicato il premio della critica “Mia Martini” con il brano “Vietato morire”, mentre nel 2018 ha vinto la 68ª edizione del Festival di Sanremo con “Non mi avete fatto niente” presentata insieme con Fabrizio Moro. Nel 2006 invece ha partecipato con gli Ameba 4 come chitarrista. Questa volta Ermal canterà “Un milione di cose da dirti” e come sempre avrà un grande tifo da Bari, città a cui è sempre legato da quando a soli 13 anni giunse con la mamma e gli altri fratelli scappando dall’Albania e soprattutto dal padre che più volte ha definito violento. Proprio a Bari, all’età di 16 anni, ha iniziato la sua carriera musicale con la band Shiva, sino ad approdare nel gruppo Ameba 4 e poi diventare nel 2013 solista. L’amore per la musica lo ha ereditato dalla madre primo violino dell’orchestra di Fier, città dove Ermal è nato.

L’altro pugliese è Gio Evan, 32 anni di Molfetta, il cui vero nome è Giovanni Giancaspro. E’ un’artista poliedrico in quanto non solo è cantautore ma anche scrittore, poeta e artista di strada. Appena 18enne e sino all’età di 26 anni, ha viaggiato a bordo di una bicicletta raggiungendo non solo diversi Paesi dell’Europa ma anche India e Sudamerica. E’ in Argentina che, a contatto con maestri e sciamani locali, viene soprannominato Gio Evan. Il suo primo libro lo scrive un anno dopo l’inizio del viaggio nel mondo e che diventa un racconto di questa esperienza tra non poche difficoltà, visto che viaggiava senza soldi e scarpe. Anni dopo, insieme con altri libri, scrive pure l’opera “Oh Issa -Salvo per un cielo”, mentre nel 2018 il primo album “Biglietto di solo ritorno” portato in tour in Italia e in Europa. Nel 2019 il suo ultimo romanzo “Centro cuori dentro” ed il nuovo album discografico “Natura Molta”. Parteciperà, per la prima volta, al Festival di Sanremo con il brano “Arnica”.