Un albero per ogni laureato residente a Ginosa

Un albero per ogni laureato residente a Ginosa

L’iniziativa di Anci e Regione sposata dal Comune tarantino per chi ha conseguito il titolo con seduta on line

GINOSA - La laurea in modalità on line ha generato una serie di iniziative sia da parte delle Università che dei Comuni della Puglia in favore dei giovani pugliesi che hanno conseguito il titolo universitario. L’eccezionale modalità dell’evento, a seguito della pandemia da covid-19, ha suggerito un’idea diversa alla Regione Puglia alla quale ha aderito il Comune di Ginosa.

D’intesa con Anci e Regione Puglia, il 12 settembre 2020 oltre alla consegna delle pergamene a tutti gli studenti laureatisi in modalità telematica durante il periodo di emergenza covid-19, sarà piantumato nelle zone verdi della città tarantina anche un albero con targhetta recante il nome del laureato. Il verde cittadino si arricchirà di piante come simbolo di rinascita, vigore e buon augurio.

Alla cerimonia possono aderire sia laureati che diplomati in Conservatorio/Accademia presso istituzioni accademiche pugliesi o in altre regioni, purché residenti a Ginosa.

Ad offrire alberi, targhette e pergamene, è stata la Regione Puglia, il tutto sarà recapitato ai singoli Comuni aderenti, è un albero con targhetta personalizzata con il nome del laureato/a da piantumare successivamente a cura dei Comuni, oltre a una pergamena nominativa.

Per aderire è necessario inviare una e-mail inserendo i propri dati (nome e cognome, ateneo/conservatorio, corso di laurea, data di laurea) all’indirizzo romanamaria.lippolis@comune.ginosa.ta.it, all’attenzione assessore alla Pubblica Istruzione Romana Maria Lippolis entro le ore 24 del 4 settembre 2020.

“Un modo per omaggiare gli studenti e allo stesso tempo rendere i luoghi pubblici sempre più verdi - hanno dichiarato il sindaco Vito Parisi e l’assessore alla Pubblica Istruzione Romana Lippolis - sono stati tantissimi gli studenti pugliesi che durante, e nonostante, la durissima fase di lockdown hanno raggiunto questo importante traguardo della loro vita. Era importante onorare lo sforzo dei ragazzi con una apposita cerimonia e con questo dono che strizza l’occhio alla ecosostenibilità”.


Articoli più letti