Partita l’asta per i pumi in cartapesta

  • In BARI
  • mar 01 Settembre 2020
Partita l’asta per i pumi in cartapesta

I fondi raccolti saranno destinati a progetti sociali

PUTIGNANO -
I pumi di cartapesta, nati a Grottaglie, ma da diversi anni ormai identificativi dell’artigianato della Puglia, in mostra a Putignano nella sede della FondazioneLAB (via Roma angolo via Matteotti), possono essere acquistati attraverso una procedura d’asta.

L’iniziativa è stata pensata per raccogliere fondi da destinare a progetti di utilità sociale. La mostra che ha stupito, meravigliato e fatto innamorare tanti visitatori, putignanesi e turisti, dei ‘frutti’ di queste due arti mescolate insieme: cartapesta e pumi, questi ultimi solitamente realizzati in ceramica e terracotta, ha avuto un grande successo.

L’idea di vendere ora all’asta questi oggetti meravigliosi e unici è della Fondazione Carnevale di Putignano che, attraverso questa azione, risponde alle numerose richieste di acquisto pervenute e, al contempo, strizza l’occhio al sociale. Il ricavato dell’asta sarà infatti destinato alla sovvenzione di progetti di utilità sociale. Questi oggetti che rappresentano dei boccioli ancora chiusi e che sono considerati portafortuna sono stati ‘rivisitati’ tanto da passare a semplici soprammobili (in realtà in precedenza adornavano balconi ed ingressi di ville) a lumi, lampadari, portacandele e tanto altro.

I pumi oggetto dell’asta rappresentano in pieno l’artigianato pugliese ma sono stati reinterpretati in chiave carnascialesca. Realizzati secondo la tecnica della cartapesta putignanese, e non in ceramica come la tradizione vuole, e decorati dai maestri cartapestai, dagli artigiani creativi e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti e Design, sono delle vere e proprie opere d’arte. Originali elementi di arredo e decoro.

L’asta che, già partita, assegnerà il singolo pumo a ciascun maggiore offerente si concluderà il 13 settembre 2020. La base d’asta è stabilita in 40 euro per i Pumi di formato piccolo e in 80 euro per i Pumi di formato grande. Le offerte devono essere di importo almeno pari al prezzo base d’asta, ogni rilancio deve prevedere l’aumento di 5 euro sull’offerta precedente. L’offerente interessato può proporre la propria offerta comunicandola direttamente al personale addetto presente all’interno di FondazioneLAB. Il regolamento completo è consultabile sul sito web del Carnevale di Putignano

Altri articoli interessanti
"I cittadini realizzeranno addobbi luminosi in cartapesta per Natale"