Tre giorni di eventi gratuiti con ‘42 gradi, idee che bruciano’

  • In BAT
  • lun 27 Luglio 2020
Tre giorni di eventi gratuiti con ‘42 gradi, idee che bruciano’

Il festival culturale con ospiti d’eccezione sulla scalinata panoramica

BISCEGLIE - Sarà piccolo grande festival che ri/metterà assieme persone ed energie vitali, quello in programma per tre giorni a Bisceglie con ospiti d’eccezione quali Marco Travaglio, Michela Murgia, Chiara Tagliaferri, Roberto Mercadini, Enrico Macioci, Erica Mou e Nunzia Antonino. Questi sono solo alcuni degli ospiti della prima edizione di 42 gradi, “Idee che bruciano”, promosso da Vecchie Segherie Mastrototaro e sistemaGaribaldi con il sostegno del progetto regionale inPuglia365, in programma dal 31 luglio al 2 agosto 2020 a Bisceglie.

Il nuovo format, nato da un’idea di Carlo Bruni e Maurizio Mastrototaro, con la cura di Mariablu Scaringella e Viviana Peloso, promuove il pensiero e il confronto delle idee, ma anche una Città, la tradizione culinaria che la distingue, alcune delle esperienze associative che ne animano la vitalità culturale e il suo patrimonio architettonico meno conosciuto. Tre giorni di visite guidate, laboratori, presentazioni, reading e spettacoli per offrire sguardi arditi sul mondo, pensieri liberi da pregiudizi e condizionamenti, ma anche promuovere un territorio che ha scelto la cultura come motore di sviluppo.

L’ampia rete di soggetti privati con gli  Assessorati municipali alla Cultura e al Turismo, Info Point Bisceglie, ProLoco, e tante altre associazioni hanno consentito l’evento con un segnale virtuoso di cooperazione. Si parte alle ore 18 del 31 luglio 2020, con la visita guidata del Borgo antico con Rosangela Dell’Olio, partendo dal Teatro Garibaldi: una passeggiata fra i vicoli alla scoperta della Cattedrale, del museo Diocesano, delle porte di mare e del Palazzo Tupputi, ripercorrendo le strade in cui è nato un nostro dolce ispiratore: il Sospiro. Sempre alle ore 18, nella chiesa Santa Margherita, grazie alla complicità del Fai, è in programma La Musica è un gioco: laboratorio dedicato all’infanzia condotto da Giuliano Di Cesare, per inventare strumenti musicali utilizzando materiali di recupero, per un’ecologia della mente, del cuore e del mondo.  Alle ore 19, in omaggio al bellissimo Festival della Disperazione di Andria, 42gradi ospita nelle Vecchie Segherie Mastrototaro, Roberto Mercadini con il suo ultimo libro, “Bomba Atomica”, una affabulazione dedicata a protagonisti e retroscena di quell'evento devastante, rammentandoci, in un mondo ossessionato dalla velocità e dal progresso, l'importanza della riflessione e della lentezza. Alle ore 21.30, gran finale di serata, sulla scalinata Michela Murgia e Chiara Tagliaferri presentano “Morgana”, storie di ragazze che tua madre non approverebbe. Controcorrente, strane, pericolose, esagerate, difficili da collocare e rivoluzionarie sono le donne raccontate dalle due ospiti, storie che disegnano parabole individuali più che percorsi collettivi, che finiscono paradossalmente per spostare i margini del possibile anche per tutte le altre donne.

Il 1° agosto il ricco programma inizia sempre alle ore 18, nelle Vecchie Segherie con il laboratorio d’arte culinaria per un viaggio materico nella cucina e in particolare in quel mondo che chiamiamo “pasta”. Tanti gli appuntamenti prima delle ore 21.30, quando ospite sarà Marco Travaglio e “Ball Fiction”, spettacolo di impegno civile (ingresso euro 15,00) in cui il celebre giornalista racconta le più moderne tecniche di manipolazione dell’informazione mainstream, sempre più omologata e appiattita, che si illude di combattere i populismi, ma in realtà li alimenta, dando il colpo di grazia a quel poco di reputazione che il giornalismo aveva conservato.

Il 2 agosto il festival si sposta nell’agro di Bisceglie con alle ore 18 In bicicletta verso il Casale di Pacciano, un po' gita in bici, un po' itinerario turistico. E nel Casale, alle ore 19.30, Erica Mou presenta il suo esordio letterario “Nel Mare c’è la sete”, un romanzo che associa un tono leggero a una sconcertante franchezza con cui l’autrice demolisce la retorica zuccherosa delle relazioni d’amore e racconta come dietro ogni coppia perfetta possa nascondersi un doppio fondo inaspettato. Alle ore 23 il finale di 42 gradi è affidato a Stelleppettole, perché un finale ci vuole e poi, in un posto così bello, come fare a non perdersi nelle stelle grazie alla guida dell’astrofilo Giuseppe Troilo, “nelle” pettole e nella musica.

Tutti gli eventi sono a titolo gratuito fatta eccezione per “Ball fiction” (posto unico 15,00€). Per tutti gli appuntamenti è consigliabile la prenotazione. Gli ospiti dovranno attenersi alle vigenti norme di restrizione causa pandemia, sottoscrivendo l’apposita autocertificazione fornita all’atto della prenotazione o all’ingresso. Informazioni, prenotazioni e prevendita presso le Vecchie Segherie Mastrototaro (telefono 080.8091021, email info@vecchiesegherie.it o info.42gradi@gmail.com).