Riattivato servizio di minibus elettrici alla baia di Portoselvaggio

  • In LECCE
  • mer 08 Luglio 2020
Riattivato servizio di minibus elettrici alla baia di Portoselvaggio

Molto utilizzato da famiglie, anziani e chi ha problemi di deambulazione

NARDO' - Ripartito, a Nardò, il servizio di mobilità sostenibile gestito da Salento Open Tour con minibus elettrici per raggiungere la baia del parco di Portoselvaggio in maniera comoda, veloce e soprattutto antinquinante. Un servizio utile a chi ama immergersi nelle acque limpide della magica insenatura del parco, soprattutto famiglie con bambini e anziani.

Il capolinea sarà, come sempre, all’entrata principale di Torre Uluzzo, da cui si sale e si scende a bordo del minibus ogni venti minuti, dando sempre priorità ad anziani e bambini. Il servizio è attivo dalle ore 9 alle 14 e dalle 16.30 alle 19.30 tutti i giorni, con una pausa tecnica per la ricarica delle batterie. Invariato il costo del biglietto, che è sempre di 2 euro a persona per ogni tratta.

Quest’anno, inevitabilmente, particolare attenzione è riposta nella sanificazione e igienizzazione costante dei mezzi, nel pieno rispetto del piano di sicurezza anti-covid 19 elaborato dall’azienda Salento Open Tour, gestore del servizio. Prima di salire a bordo sarà chiesto agli utenti di procedere all’igienizzazione delle mani e di indossare la mascherina. Gli autisti ad ogni corsa sanificheranno le superfici di maggior contatto. Per informazioni sono disponibili i numeri di telefono 0833.836928 e 327.7513787 oltre all’indirizzo di posta elettronica infoturismonardo@gmail.com.

Il servizio fondamentale per gli amanti della natura e del parco di Portoselvaggio in particolare, ricorda l’assessore al Turismo, Giulia Puglia, è stato molto apprezzato e utilizzato negli anni scorsi. In pochi minuti si sale e si scende dalla baia a bordo di un mezzo silenzioso, comodo e che non impatta con l’ambiente circostante. Inoltre è utile non solo a famiglie con bambini, come fa notare l’assessore all’Ambiente e ai Parchi, Mino Natalizio, ma anche a persone anziane o con problemi di deambulazione e per chi ama il parco e intende raggiungere senza fatica la spiaggia e senza arrecare danni a inquinamento ad un’oasi naturale.