Riapre il Parco Archeologico di Manduria per turisti e residenti

Riapre il Parco Archeologico di Manduria per turisti e residenti

Novità per far rispettare la distanza di sicurezza e per i manduriani in visita

MANDURIA - Il Parco Archeologico di Manduria, con le testimonianze dell’antica città messapica, tra cui le imponenti mura megalitiche, oltre 3 km in triplice cerchia risalente tra il V il III secolo a.C., una necropoli con più di 1.200 tombe, il fonte Pliniano, ovvero una sorgente d’acqua all’interno di una grotta naturale, e l’ipogeo della Chiesa di San Pietro Mandurino luogo di culto realizzata nel XII secolo con l’affresco rappresentante San Pietro apostolo e la cripta ipogea, riapre al pubblico dopo la chiusura per l’emergenza sanitaria da pandemia da coronavirus.

I cancelli riaprono dal 15 giugno 2020, con visite a cura della cooperativa Spirito Salentino, ente capofila del gruppo Cuore Messapico, ed una serie di regole per la sicurezza di tutti. Per tutti i visitatori del Parco gli orari di apertura saranno i seguenti: dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 16 alle 20, ogni giorno compresi i festivi, con la possibilità di visitare l’area archeologica, il Fonte Pliniano e la chiesa bizantina di San Pietro Mandurino, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza affisse all’ingresso.

Al fine di agevolare le modalità di prenotazione e pagamento delle visite guidate i ticket si potranno prenotare direttamente dal sito web Parco Archeologico Manduria www.parcoarcheologicomanduria.it mediante pagamento anticipato. In alternativa, si potrà prenotare telefonando al numero 338.1340466 o recandosi personalmente all’ingresso del Fonte Pliniano in piazza Scegnu a Manduria. Durante le visite ulteriore sicurezza verrà garantita mediante un'idea originale e divertente. Infatti, ogni visitatore, sia grande che piccino, verrà dotato di un coloratissimo hoola hoop che gli consentirà di poter andare in visita delimitando il proprio spazio. I nostri "cerchi magici" saranno rigorosamente sanificati a ogni tour e con tutte le norme igieniche illustrate al momento del check-in.

Saranno accolti un numero massimo di 20 visitatori per tour. In alternativa, si attenderà di partecipare al turno successivo. Il Parco Archeologico di Manduria segue tutte le linee guida della normativa sulla sicurezza e, con l’ausilio obbligatorio di una guida esperta, sarete trasportati in un percorso avvincente, tra storia e leggenda. Tutte le tariffe sono indicate sulla pagina web Parco Archeologico Manduria con nuova veste grafica.

Una ulteriore novità, riguarda i residenti a Manduria, è che i 16 ettari del Parco saranno messi gratuitamente a disposizione della cittadinanza manduriana, dopo la forzata chiusura nei tre mesi di emergenza sanitaria, potrà fruire liberamente dello spazio verde del Parco Archeologico per trascorrere pomeriggi di svago in famiglia. Il Parco Archeologico sarà aperto in maniera gratuita solo nella fascia pomeridiana dalle ore 16 alle 20, esclusivamente per i residenti manduriani che, muniti di documento d’identità, potranno godere in totale libertà e sicurezza dell’area verde più estesa della città. L’unico obbligo richiesto sarà segnalare sul proprio cellulare la presenza all'interno del Parco Archeologico di Manduria, o permettere ai gestori del parco di fare un post per promozione nella pagina Parco Archeologico, il resto è solo area verde per chiunque manduriano abbia voglia di giocare, correre, passeggiare nel verde nella propria città, in assoluta serenità delle distanze.