Nuovo importante passo per il Jonian Dolphin Conservation

Nuovo importante passo per il Jonian Dolphin Conservation

L’iniziativa prevista nell’isola di San Paolo

TARANTO - Il progetto centro di recupero e rieducazione alla libertà dei delfini, della Jonian Dolphin Conservation, registra un nuovo passo in avanti verso la realizzazione a Taranto. Nella "Giornata Mondiale dell'Ambiente" (svoltasi il 5 giugno) l’Amministrazione comunale di Taranto, con il sindaco Rinaldo Melucci fa propri ha approvato l'atto di indirizzo per la realizzazione in partnership per un processo di rigenerazione della natura.

Il "Taranto Dolphin Sanctuary" rientra a pieno titolo nel programma “Ecosistema Taranto”, coraggiosamente ideato dal sindaco Melucci e portato avanti con costanza e dedizione dall’Amministrazione, quale “strategia di transizione economica, ecologica ed energetica del Comune di Taranto, un nuovo modello di governance sostenibile dello sviluppo della città”.

Tutti fortemente consapevoli della necessità di dover tutelare il pianeta Terra e la natura con la biodiversità, Taranto finalmente punta ad una strategia per la tutela della biodiversità e “il santuario dei delfini costituisce una delle misure in atto per la salvaguardia del nostro territorio terraqueo e delle specie che lo popolano – come si legge in una nota diramata dal Comune di Taranto - Nei prossimi giorni approveremo poi il progetto “beeodiversitá”, teso alla tutela degli insetti impollinatori come le api. Tutte misure che mirano a sovvertire il destino che avevano imposto a Taranto e che, con fatica e impegno, la nostra Amministrazione sta cercando di perseguire, facendo del territorio e della biodiversità le vere linee guida”.

Il Santuario dei delfini, come previsto nel progetto, sorgerà nell’isola di San Paolo, ancora demanio della Marina Militare ma che vede avviate le interlocuzioni per la permuta ed il trasferimento al Comune in favore della comunità tarantina. Sarà un centro di studio ed educazione alla sostenibilità ambientale (non un luogo di detenzione per animali) allo scopo di rappresentare, in tutto il Mediterraneo, un punto di riferimento per la tutela e la conservazione dei cetacei che qui sono simbolo della città legata ad una leggenda greca. Il progetto vedrà coinvolto anche il Dolphin Project di Richard O’Barry che nel 2017 è stato personalmente nella città di Taranto per presentare il documentario “The Cove” (premiato con l’Oscar nel 2010) e conoscere il progetto dedicato alle colonie stanziali dei delfini presenti nel Golfo di Taranto.